“TREVI BENESSERE – IL WEEKEND DELLA SALUTE” LA MANIFESTAZIONE DEDICATA ALLA PREVENZIONE E AL BENESSERE PSICOFISICO SI è CHIUSA CON UN IMPORTANTE MESSAGGIO: “RISPETTIAMO LE REGOLE E METTIAMO FUORI GIOCO IL COVID-19” LANCIATO CON IL FLASHMOB “TREVI BENESSE



Si è conclusa ieri, domenica 13 settembre, la 5° edizione di “Trevi Benessere - il week-end della salute”, la prima manifestazione in Umbria, dedicata alla salute e al benessere psicofisico.

 

50 le iniziative in programma tra attività sportive, meditazione, mostre, escursioni, attività olistiche, screening gratuiti, educazione alimentare per questa edizione organizzata al fine di divulgare corretti stili di vita, un’alimentazione sana e l’attività fisica come modi per vivere sentendosi bene, così come promosso dal team della Casa della Salute di Trevi e della Asl 2 dell’Umbria e che in questo atipico anno, sono state volte in particolare al superamento dello stress e dell’ansia accumulati durante questo difficile periodo di pandemia e lockdown.

 

Tante le associazioni sportive e non coinvolte, 6 le Scuole di ballo che hanno tenuto esibizioni in piazza, circa 100 le persone che hanno usufruito di visite e screening gratuiti alla Casa della Salute di Trevi, 100 i partecipanti alla camminata tra gli olivi di sabato 12 settembre e 55 i partecipanti a quella in programma domenica 13 settembre.

 

Tre gli atleti che questo anno hanno voluto portare la loro testimonianza di quanto l’attività fisico motoria sia di fondamentale importanza per il benessere psicofisico della persona: Luca Panichi, Alessandro Terrin e la velista Flavia Tartaglini.

 

L’amministrazione comunale è impegnata da sempre a mantenere alta l’attenzione sui servizi socio sanitari e sulla medicina del territorio. – Ha commentato Stefania Moccoli, Assessora alle politiche socio sanitarie del Comune di Trevi - Il successo di manifestazioni come questa denotano che il tema è molto attuale e la direzione quella giusta: divulgare corretti stili di vita è utile a mantenersi sani e il fatto che sia presente una Casa della Salute dove organizzare e monitorare lo stato di benessere della popolazione indica quanto siano necessarie le sinergie tra istituzioni e operatori del servizio sanitario nazionale. Ci tengo a ringraziare – ha concluso la Moccoli – tutti i partecipanti, i medici, gli infermieri, la Protezione Civile e tutti coloro che a vario titolo hanno reso possibile questa edizione di Trevi Benessere”. 

A chiudere questa due giorni di prevenzione e promozione della salute psicofisica il flashmob "Trevi Benessere Dance Challenge” coordinato dall’insegnante di scienze motorie Silvia Sartini, con cui si è voluto ringraziare i medici e gli operatori sanitari del Servizio Sanitario Nazionale i medici e gli operatori sanitari del Servizio Sanitario Nazionale che in questo anno di pandemia, sono in prima linea nella lotta al virus e lanciare un invito a rispettare le regole, per mettere fuori gioco il Covid-19. 

Trevi Benessere è promosso dal Comune di Trevi nell'ambito della sperimentazione ministeriale della Casa della Salute in collaborazione con l'azienda Usl Umbria 2, con il contributo della Regione Umbria (PSR Umbria 2014 – 2020), dell’Avis comunale di Trevi e di Federsanità Anci Umbria.

 

Per informazioni:

www.trevibenessere.it

Facebook: https://www.facebook.com/TreviBenessere


All right reserved 2020